Arricciacapelli

Piastre per capelli » Arricciacapelli

Arricciacapelli: funzioni e caratteristiche

L’arricciacapelli, chiamato anche con il nome di spazzola termica, consiste in uno strumento la cui funzione è quella di sfruttare l’azione del calore per ritoccare e scolpire l’acconciatura, per creare riccioli e boccoli perfettamente definiti e per ottenere altri risultati secondo le proprie preferenze, sia sui capelli molto lunghi che di media lunghezza, che possa inoltre permettere di operare efficacemente anche nel caso di capelli molto lisci e sottili.

L’acquisto non è tanto semplice, poiché in commercio esistono moltissimi modelli, disponibili ad un prezzo variabile, dai più economici alle versioni professionali. Anche in questo caso, come avviene per le piastre, è necessario prima di tutto valutare con attenzione la qualità del prodotto che si ha intenzione di acquistare, tenendo conto del materiale utilizzato del design, del peso e delle necessità: se si prevede un utilizzo quotidiano è sempre necessario acquistare un modello dalle caratteristiche professionali, ugualmente, se si pensa di utilizzare l’arricciacapelli in viaggio, occorre prestare attenzione al peso e all’ingombro.

Arricciacapelli più venduto

[amazon bestseller=”Arricciacapelli” items=”5″]

In base alla conformazione dello strumento è possibile ottenere risultati diversi: il ferro arricciacapelli può essere liscio oppure ondulato, e di diametro variabile, tenendo presente che più il diametro è ampio, più voluminosi saranno i capelli. Molto spesso gli arricciacapelli vengono proposti in confezioni kit, con l’aggiunta di una spazzola e talvolta di un guanto termico e di una custodia da viaggio. Il materiale è molto importante, poiché determina la qualità del dispositivo, le prestazioni e il risultato: la ceramica è molto usata, così come il teflon, un materiale sintetico resistente alle alte temperature, ottimo conduttore di calore che offre inoltre il vantaggio della leggerezza. Sono invece sempre meno diffusi gli arricciacapelli in acciaio, un tempo considerato un materiale di prestigio, ma con la tendenza a scaldarsi in maniera eccessiva, sfibrando i capelli, specialmente se fragili e trattati. Sia la ceramica che il teflon garantiscono invece una serie di vantaggi dovuti alla conducibilità termica, alla perfetta distribuzione del calore sulla superficie e alla possibilità di raggiungere risultati già eccellenti anche con una sola passata.

Come avviene per le piastre, anche gli arricciacapelli possono essere dotati di funzioni aggiuntive che facilitano l’uso e garantiscono una maggiore sicurezza. Lo spegnimento automatico, di solito dopo una trentina di minuti di inutilizzo, è di fondamentale importanza, nel caso si dimenticasse l’apparecchio inserito nella presa di corrente. L’autoregolazione della temperatura, presente nei modelli più sofisticati, permette non solo di mantenere un calore costante e invariato, ma anche di riconoscere il tipo di capelli e persino il colore, impostando la temperatura più adatta per difenderne la struttura e proteggerne la salute e la bellezza. La ionizzazione, automatica o manuale, consente di erogare particelle caricate negativamente durante l’utilizzo dell’arricciacapelli, al fine di evitare l’inaridimento e l’increspatura e mantenere i capelli morbidi, lucenti e ben idratati. Naturalmente, sia la ionizzazione che l’impostazione automatica della temperatura sono caratteristiche presenti solo nei dispositivi di fascia superiore, dotati di sistema a raggi infrarossi e realizzati sulla base di tecnologie sofisticate, raccomandati soprattutto se l’intenzione è quella di utilizzare l’apparecchio frequentemente.

Vai al negozio su Amazon