Piastra a vapore

Piastre per capelli » Piastra a vapore

Piastra per capelli a vapore, caratteristiche tecniche e pregi

La piastra per capelli a vapore è un’alternativa abbastanza recente alle piastre tradizionali, che permette di ottenere facilmente una chioma morbida, setosa e perfetta eliminando tutti i difetti tipici dei capelli troppo ribelli, crespi e aridi. Per poter assicurare ottimi risultati, questo tipo di piastra si avvale, oltre che del calore, anche dei benefici effetti del vapore, generato da un piccolo serbatoio di acqua, la cui capacità è variabile in relazione ai diversi modelli di piastra, e che si rivela comunque sufficiente per stirare perfettamente i capelli, sistemare l’acconciatura e garantire una messa in piega impeccabile e a lunga tenuta.

Piastra per capelli a vapore più venduta

[amazon bestseller=”Piastra per capelli a vapore” items=”5″]

Il vantaggio della piastra per capelli a vapore, al confronto con i modelli tradizionali, è quello di idratare i capelli attraverso l’umidità creata dal vapore acqueo, con il risultato di una chioma morbida e luminosa, e di capelli lisci e compatti, evitando il rischio della disidratazione e delle sue spiacevoli conseguenze, come le doppie punte, l’elettrostaticità, e la breve durata del risultato, spesso condizionato anche da una semplice variazione climatica. Al contrario, la stiratura effettuata con la piastra a vapore assicura una lunga durata nel tempo, protegge la salute e la bellezza dei capelli con efficacia, e garantisce un’eccellente resistenza anche nei confronti degli eventi atmosferici.

La spiegazione è semplice: grazie all’azione del vapore, la piastra riesce a svolgere un effetto idratante e benefico sui capelli che, in caso di pioggia, nebbia e umidità presenti nell’atmosfera, non ne subiranno comunque gli effetti in quanto già ben idratati e umidificati e, in questo modo, non acquisteranno il tipico effetto gonfio e increspato dovuto agli sbalzi termici e al clima umido. L’utilizzo di questo tipo di piastra è in tutto identico a quello di un apparecchio tradizionale, con l’unica differenza del serbatoio, da riempire con acqua corrente, per poi attendere che raggiunga la temperatura. Proprio in merito alle sue caratteristiche tecniche, questa piastra può essere utilizzata con qualsiasi tipo di capelli, compresi i più secchi e fragili e, per quanto sia uno strumento utilizzato soprattutto in un contesto professionale, oggi è piuttosto diffuso anche nelle versioni destinate ad un uso domestico.

Il vantaggio principale offerto da questa piastra è quello di evitare l’inaridimento dei capelli dovuto alle temperature elevate, idratandoli perfettamente grazie all’azione del vapore. Quando si utilizza una piastra tradizionale, per evitare di sfibrare i capelli e renderli aridi e fragili, è indispensabile utilizzare prodotti cosmetici specifici, sia durante la stiratura, sia periodicamente: con l’azione del vapore acqueo, questi trattamenti aggiuntivi non sono necessari, poiché i capelli vengono umidificati e nutriti correttamente o, eventualmente, ci si può limitare all’uso di un semplice prodotto alla cheratina. Ugualmente alla piastra tradizionale, il modello a vapore può essere utile per lisciare i capelli o per scolpire l’acconciatura, ed è indicato soprattutto per chi ha capelli secchi, fragili o trattati da colorazioni e tinture.

In commercio sono disponibili piastre a vapore di diverso tipo, adatte ad un uso personale e di piccole dimensioni, che in alcuni casi non superano quelle di una piastra tradizionale.

Vai al negozio su Amazon